Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per mostrare servizi in linea con le tue preferenze. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Per non vedere più questo messaggio clicca sulla X.
Messaggi don Orione
thumb
Pubblicato in: Il Volto di Don Orione, a cura di Lo Bianco Giuseppe Umberto Maria e Enrico Casolari, Velar, 2006, p. 2-3.

La presentazione del libro fotografico "Il volto di Don Orione".

L’incontro con Don Orione attraverso le immagini

 

Don Flavio Peloso

L’interesse sempre crescente verso l’immagine è un fenomeno culturale molto rilevante e tipico dei tempi recenti. Nell’ambito degli studi, è collegato alla passione per la ricostruzione della verità storica in forma sempre più integrale.

Nel caso della persona e della storia di San Luigi Orione abbiamo un patrimonio di immagini veramente ricco che contribuisce in modo determinante alla ri-presentazione storica, umana e spirituale, del “padre dei poveri e benefattore dell’umanità dolorante e abbandonata” (Pio XII).

L’Archivio generale Don Orione conserva un repertorio fotografico e anche cinematografico che permette di cogliere qualcosa di Don Orione. Oltre all’importanza storico-documentale esso assume un forte valore spirituale e mistico. Sono infatti innumerevoli e continue – anche oggi – le testimonianze di persone che conservano il ricordo della figura di Don Orione profondamente inciso nel cuore.

Per le persone che, egli vivente,  ebbero la fortuna di avvicinarlo, fu sufficiente anche un breve incontro, uno sguardo per non scordarlo più, beneficamente. Per molti, oggi e in tutti i continenti, basta ancora lo sguardo ad una sua fotografia per aprire un dialogo d’anime, una intimità interiore coinvolgente. “Don Orione mi ha parlato attraverso quella foto”: quante di queste testimonianze ho ascoltato personalmente. Da una foto di Don Orione sono nate conversioni, decisioni di bene, vocazioni, familiarità spirituale.

Alcuni tratti della persona fisica di Don Orione trasmettevano un impulso luminoso e rivelatore di una potente interiorità che oggi continua ancora anche solo attraverso le sue foto. Dallo sguardo anzitutto. Gli occhi di Don Orione! “Gli occhi di Don Orione non si rifanno nel marmo e nel bronzo – riconobbe il grande scultore Arrigo Minerbi -, perché negli occhi di Don Orione è l’anima. E l’anima non si scolpisce”. La fotografia sì, nel caso di Don Orione, riesce a trasmetterne l’anima.

Per partecipare la ricchezza delle immagini di Don Orione a una vasta cerchia di devoti, estimatori e studiosi di Don Orione era stato pubblicato, nel 1973, un volume fotografico dal titolo Il Volto di Don Orione, di scarsa qualità grafica ma già sufficiente per divulgare la conoscenza visiva del Fondatore.

Con lo scopo di  aiutare la memoria di studiosi e devoti di Don Orione, si è pensato di porre mano a una nuova edizione de Il volto di Don Orione. Della prima edizione conserva solo l’idea e la logica espositiva, ma nuovi sono il materiale fotografico, i testi e le didascalie. Don Orione risulta storicamente fotografato nel contesto di eventi e persone della vita sociale ed ecclesiale che lo videro protagonista.

Si è arricchito il volume con una sua fotografia spirituale tra le più complete e autorevoli: emerge dai testi con cui, a più riprese, Giovanni Paolo II ha presentato alla Chiesa e al mondo il profilo carismatico e apostolico dello “stratega della carità”. Questo santo Papa ha conosciuto e parlato ripetutamente e profondamente di Don Orione per tutto l’arco del suo Pontificato segnato, nel suo inizio (26 ottobre 1980) e nella sua conclusione (16 maggio 2004) dalla beatificazione e dalla canonizzazione di Don Orione, da lui eletto patrono del suo pontificato.

La nitida ed elegante veste tipografica, le rinnovate tecniche riproduttive digitali e la qualità del supporto cartaceo conferiscono alle immagini fotografiche il giusto valore descrittivo ed emotivo. La disposizione dei documenti fotografici, lo studio e le brevi notizie raggiungono lo scopo di aiutare a percepire qualcosa dell’esistenza e dell’anima di Don Orione, documentando atti, persone e relazioni che furono la concretezza del suo ingegno e della sua fede.

Il volume presenta solo un limitato numero di fotografie del fondo archivistico che custodisce centinaia di immagini che vanno dal 1888 alla morte (1940) di Don Orione. La copiosità e la qualità della documentazione fotografica merita ulteriore studio e divulgazione, ma confidiamo che già questo libro possa rendere agevole la visione, la consultabilità, la fruibilità delle fotografie tanto ai semplici lettori quanto agli studiosi. Si tratta di un bene culturale che è patrimonio non solo della Congregazione ma della Chiesa universale.

A quanti beneficeranno della visione e lettura di questo libro va l’augurio che si realizzi ancora, tramite di esso, quell’incontro con Don Orione che tanto bene ha prodotto e ancora suscita per la sua trasparenza di santità.

 

Richiedere il libro a Ufficio Stampa Don Orione, Via Etruria 6, 00183 Roma; uso@pcn.net

Lascia un commento
Code Image - Please contact webmaster if you have problems seeing this image code  Refresh Ricarica immagine

Salva il commento