Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per mostrare servizi in linea con le tue preferenze. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Per non vedere più questo messaggio clicca sulla X.
Messaggi don Orione
thumb
Autore: Flavio Peloso

Don Orione, pastore ed educatore del popolo pensō di legare la sua devozione mariana della Mater Dei , dogmatica ed ecclesiale, ad una immagine, un quadro, che pių facilmente la significasse al popolo.

La devozione a Maria con il titolo di Madre della Divina Provvidenza sembra aver avuto origine nell'anno 1732, quando nella Chiesa dei santi Biagio e Carlo ai Catinari, in Roma, fu esposta l'immagine della Vergine con il Bambino in braccio e presentata dai Barnabiti con quella denominazione.

Don Orione la conosceva, ma la sua proposta del titolo “Madre della Divina Provvidenza” ha motivazioni storiche e spirituali del tutto diverse e nuove rispetto a questo titolo preesistente.

E' noto che quando iniziò il primo Collegetto a San Bernardino di Tortona (1893), ebbe in dono una vecchia statua dell'Addolorata con una spada nel cuore e prese a chiamarla “Madonna della Divina Provvidenza” . Poi, quella spada fu tolta e, al suo posto, fu collocato un grande cuore di argento. Questa è l'immagine storica e affettiva della Madonna della Divina Provvidenza. Però, Don Orione stesso non designò quella immagine come ufficiale.

Nel luglio 1924, al termine degli Esercizi spirituali tenuti a Campocroce (Venezia), Don Orione con un discorso memorabile, di cui si conservano relazioni scritte da diversi redattori, scelse ed illustrò il titolo sotto il quale si sarebbe onorata la Madonna dai Figli della Divina Provvidenza. “Dopo tanti anni che ho pregato a questo fine sono venuto alla conclusione di mettere in venerazione nelle nostre case la Madonna sotto il titolo di Mater Dei. Nella devozione alla Madonna Mater Dei, facciamo la professione di fede nella divinità di Cristo”.

E riferendosi al titolo “Madonna della Divina Provvidenza” , tanto caro a lui e alla nascente Congregazione, disse: “Come gli Agostiniani hanno la Madonna del Buon Consiglio… I Francescani, che furono i difensori della Immacolata, hanno l'Immacolata… la Madonna nostra della Divina Provvidenza, è la Mater Dei , la onnipotente per grazia”.

Don Orione, pastore ed educatore del popolo pensò di legare la sua devozione mariana della Mater Dei , dogmatica ed ecclesiale, ad una immagine, un quadro, che più facilmente la significasse al popolo.

Scartò di divulgare la pur cara e già molto diffusa immagine della “Madre della Divina Provvidenza” della Casa Madre di Tortona, perché “non può essere proposta come Madonna della Congregazione, perché non ha in braccio Gesù, e noi dobbiamo abituarci a vedere, in seno a Maria, Gesù” .

La scelta cadde su un quadro, copia di un dipinto di stile bizantino di antica fattura, conservato a Venezia nell'Istituto Manin. In questo dipinto la Madonna reca in braccio il Bambino; sullo sfondo, in monogrammi, stanno scritte le parole greche “Mèter Theoù” (Madre di Dio).

Don Orione, scrivendo a riguardo di tale immagine a Don Sterpi, dice: “Voglio che sia venerata dai Figli della Divina Provvidenza e sia esposta in tutte le loro Chiese e case ed abbia culto la Madonna come Madre di Dio. La chiamino e la presentino popolarmente anche come Madre della Divina Provvidenza , ma soprattutto la facciano conoscere, amare e venerare come “Deìpara – Theotòkos, siccome fu proclamata dal Concilio Ecumenico di Efeso, nel 431. Fino a chiamarla Mater Christi ci arrivava pure Nestorio e anche i modernisti ci arrivano. Ma noi dobbiamo, anche nella devozione alla Madonna, piantare e seminare nei cuori la fede cattolica… Noi ponendo questa devozione, mettendo in rilievo la Mater Dei, fissiamo i punti cardinali della fede: la divinità di Cristo”.

Dunque possiamo concludere:

• la prima immagine venerata come Madre della Divina Provvidenza, dal 1792, è quella presente nella Chiesa dei santi Biagio e Carlo ai Catinari, in Roma;

l'immagine storica della Madre della Divina Provvidenza venerata in Congregazione dal 1893 è quella della statua presente nella Cappella della Casa Madre di Tortona;

l'immagine ufficiale della Madre della Divina Provvidenza voluta da Don Orione è quella quadro della Mater Dei nel 1924.

Don Flavio Peloso

Lascia un commento
Code Image - Please contact webmaster if you have problems seeing this image code  Refresh Ricarica immagine

Salva il commento